DNC – Parlano di Noi – ACanestro.it 19/03/2014


logo-a-canestro1

 

Virtus Pozzuoli: Aprea “Vittoria dedicata a Freddy Peraino” – Basket serie DNC

POZZUOLI. Si ricomincia da Pozzuoli, nel fortino del PalaErrico la Virtus ritorna alla vittoria e lo fa contro una signora squadra, Campli, bisognava vincere per continuare a sognare, ma soprattutto per dedicare la vittoria a Freddy Peraino, il giovane cestista napoletano scomparso tragicamente a Parigi che con alcuni atleti ha condiviso l’attività giovanile al ViviBasket.

Aprea e Luongo sono stati tra i protagonisti, e proprio Pierluigi sulla gara e sull’impegno profuso ammette. Tenevamo a rifarci delle due sconfitte maturate in terra pugliese. Domenica siamo scesi in campo consci che avremmo dovuto disputare una buona partita per superare una squadra completa e in fiducia come Campli. Ben consapevoli, comunque, che vittorie o sconfitte interessano poco quando accadono disgrazie come quella di Freddy. A lui è andato il nostro saluto prima della gara e tutto il nostro impegno durante la stessa”.

Pierluigi Aprea di Pozzuoli, foto Fico

Pierluigi Aprea di Pozzuoli, foto Fico

Ma torniamo al campionato, dopo il doppio passo falso si ricomincia a vincere contro Campli, una delle squadre più accreditate alla vittoria finale, finalista dell’Adecco Cup, motivo in più per essere orgogliosi del campionato di Pierluigi e della squadra tutta. Anche se Aprea ammette che la strutturazione della squadra ed il livello del campionato sono una conferma di quanto si stia lavorando bene a Pozzuoli, senza nessuna sorpresa.

Credo che stiamo rispettando le attese di chi realmente ci conosceva. Dispiace solo che il numero delle squadre sia così esiguo. Tuttavia, come ha osservato coach Castorina, la finale di coppa raggiunta da Campli rassicura circa la competitività del girone F, di qui la nostra, nell’ambito dell’intera DNC.

Artefice del progetto insieme alla società è stato coach Serpico per il quale esprime un giudizio altamente positivo.“Tanti allenatori sono bravi ad esternare il piacere che avrebbero nell’allenarti. Ma poi nel momento decisivo, quello delle scelte, la maggioranza preferisce raccomandarsi a giocatori più navigati, ai quali però ha ben poco da insegnare. Mauro non è tra questi, ha puntato sul lavoro e su di un gruppo di giovani che, come lui e assieme a lui, sta crescendo giorno dopo giorno

Ed a proposito della società afferma. “Abbiamo ereditato esperienze e competenze che fino all’anno scorso si occupavano della serie A femminile, per cui godiamo di una organizzazione efficiente che ci pone nella condizione di doverci preoccupare solamente del gioco, ma senza le pressioni del professionismo. Come squadra, ritengo che ora, con gli acquisti di Mazzella e Scotti, siamo sufficientemente lunghi per affrontare i playoff”.

Ma prima sono attesi da uno scontro sulla carta semplice, Potenza, anche se nell’ultimo turno Ginefra & C erano quasi riusciti nell’impresa di fermare Nardò.

Non sottovalutiamo nessuno, durante la settimana ci prepareremo per questa come abbiamo fatto per tutte le altre partite disputate, allenandoci assiduamente e mangiando, altrettanto assiduamente, le pizze degli under”.

di Pierluigi Esposito