Una Gma dimezzata perde solo nei secondi finali contro Angri!


RENATO ORSINI, CAPITANO DELLA GMA

RENATO ORSINI, CAPITANO DELLA GMA

La Gma perde lo scontro diretto contro la Pallacanestro Angri solo negli ultimi secondi. Ma la squadra di coach Mauro Serpico ha messo in campo tanto cuore e tanta grinta. Una formazione largamente rimaneggiata con Stevens e Harney che in settimana faranno ritorno negli States dopo il blocco dei loro tesseramenti da parte della Fip di Roma. Fermi anche i montenegrini Mehmedoviq e Markovic, per i quali in settimana si dovrebbe sbloccare invece il loro blocco. Ancora i box per infortunio, invece, Sasà Errico il cui rientro è previsto solo dopo il 22 marzo. Ma nonostante tutto i biancogranata hanno messo sotto Angri, che era al completo, con i vari Conforto, Di Domenico e De Rosa. In evidenza il capitano Renato Orsini che in 37 minuti di gioco ha messo a referto 19 punti e 11 rimbalzi. Non da meno Loncarevic che infila 18 punti e arpiona 14 palloni sotto i tabelloni. Bene anche Orefice che nonostante abbia giocato con un infiltrazione non si è affatto risparmiato. Anche se il risultato alla fine è andato a favore degli avversari, a vincere sul campo è stata la Virtus Pozzuoli. Il match iniziava al piccolo trotto con Angri che partiva forte ma Pozzuoli era lì sorniona (12-14 al 5′). Era, poi, Longobardi che con due bombe inchiodava il primo quarto sul 17-19. Match equilibrato anche nei secondi dieci minuti. La Gma aveva dalla sua anche un Di Domenico che sotto i tabelloni non dimostrava nessun timore contro i più esperti avversari (25-28 al 15′). Solo nel finale di tempo c’era una fase di appannamento dei flegrei con Angri che chiudeva avanti di sei al 20′ (35-41). Ma il match non era affatto chiuso, anzi, Pozzuoli trova le due triple di De Rosa e Conforto che la riportano sotto (42-46 al 25′). E’ un crescendo per i puteolani che al 30′ sono sul -1 (50-51). Nel quarto periodo gli ospiti sembrano voler chiudere il match con Di Napoli (56-63 al 35′). Pozzuoli non demorde e piazza un break di 10-3 con la tripla di Longobardi che al 39′ impatta il risultato sul 66 pari. Finale al cardiopalma con Angri che infila un tiro dall’arco, mentre, Longobardi sbaglia due triple consecutive a 8 secondi dal termine che avrebbe consentito il sorpasso. Nel finale due liberi per gli avversari fissano il punteggio finale sul 66-70.

GMA POZZUOLI 66 – PALLACANESTRO ANGRI 70

Gma Pozzuoli: Orefice 11, Di Domenico 2, Longobardi 9, Loncarevic 18, De Rosa 4, Orsini 19, Mangiapia, Esposito ne, Conforto 3, Ajayi ne. All. Serpico

Pallacanestro Angri: De Martino, Hankerson 21, Di Capua 15, Scalera ne, Dimitriu ne, Somma, Russo ne, Besedic 7, Ventura ne, Forino 8, Di Napoli 11, Di Lauro 6. All. Iovino

Arbitri: Savignano di Solofra e Dell’Infante di Ariano Irpino