Serpico: “Dura senza Bini e Tessitore, ma dobbiamo sfruttare il fattore casalingo”


MAURO SERPICO, COACH DELLA VIRTUS BAVA POZZUOLI

MAURO SERPICO, COACH DELLA VIRTUS BAVA POZZUOLI

Abbiamo giocato una gara così importante senza Bini e Tessitore, abbiamo tenuto per tre quarti del match e siamo andati anche sopra – spiega Mauro Serpico, tecnico della Virtus Bava Pozzuoli -. Tessitore prima dell’infortunio aveva realizzato 8 punti in sei minuti. Giocare in emergenza è difficile. Ringrazio chi ha dato il massimo in campo. Senza la guardia e l’ala-pivot titolare era difficile. Un bilancio? Ci mancano i due punti persi in casa contro Palermo. Vincendo contro Capo D’Orlando uscivamo dalla zona play out. Purtroppo si è messa contro di noi anche la sfortuna. Le due vittorie esterne a Catania e Valmontone sono state importanti. Abbiamo raccolto, comunque, meno finora rispetto a quello che potevamo portare a casa in questo girone d’andata. Ciò significa che nel girone di ritorno dobbiamo lavorare e fare più punti possibili soprattutto in casa perché finora abbiamo perso più gare al Pala Errico che in trasferta. Il 2018 per noi è stato un anno importante perché il 10 giugno abbiamo conquistato la promozione in serie B. Spero che il 2019 sia un anno altrettanto ricco dove dobbiamo centrare la salvezza in serie cadetta quanto prima. Siamo a due punti dalla salvezza diretta, dobbiamo gettare tutti il cuore oltre l’ostacolo per recuperare tutto ciò che abbiamo lasciato per strada da agosto ad oggi“.